Home » Evento » L’ETERNO FEMMINILE

L’ETERNO FEMMINILE

eterno_femminile8 Marzo 2015: Creatività al Femminile

 

LOCATION
Il Museo Pietro Canonica di Villa Borghese e una più profonda conoscenza dell’opera dell’Artista sono stati elementi di ispirazione nella stesura del progetto.
La bellezza femminile, classicamente esaltata nelle sculture presenti, il tema dell’amore, rappresentato nel tormento de “L’Abisso” o nell’innocenza di “Pudore”, la scoperta di Pietro Canonica musicista: tutti questi elementi hanno dato indirizzo nell’elaborazione dei contenuti progettuali.

DESCRIZIONE
L’Eterno Femminile vuole essere un momento in cui l’atto creativo, impenetrabile e misterioso, prende vita e forma, si “incarna” nell’essere Donna e si dona al mondo circostante., La forza creatrice dell’archetipo femminile ha costruito il mondo, pervaso la storia dell’essere umano da sempre. I frammenti rimasti in epoca moderna di ciò che è stato, in realtà ci rivelano ciò che sarà sempre: generazioni di donne creatrici si sono susseguite donando all’universo se stesse e lasciando traccia di ragionamenti e riflessioni che hanno illuminato il cammino di nuovi esseri viventi.
La creatività femminile viene indagata allora in relazione ad alcune delle Arti Maggiori quali la Poesia, la Musica e la Danza che si intersecano e fondono in un gioco di colori e suoni dell’anima.
Il progetto risulta suddiviso quindi in queste grandi aree tematiche:
– la creatività femminile e la poesia
– la creatività femminile e la musica
– la creatività femminile e la danza
– la creatività e la fotografia
– e attualizzata nell’ultima importante sezione della creatività femminile ed il cinema.

Ogni momento artistico è stato titolato, così da renderlo capitolo di un percorso unico che non ha la pretesa di racchiudere tutto il mondo femminile, ma di metterne in luce alcuni degli aspetti creativi emotivamente pregnanti e significativi anche in relazione al luogo che ospiterà l’evento. Il Museo Canonica offre diversi spunti e numerose sono state le sale interessate dalle performances a partire dalla Sala Espositiva n.3, ospitante numerosi monumenti funerari, in cui idealmente si propone una riflessione su Vita e Morte di Donna, ciclo di lieder che esalta la forza dell’eroina capace di morire (e quindi sublimarsi eternamente) per l’amato.
Ma il tema dell’amore è il fil rouge che percorre la serie di 11 poesie di donne poetesse, dal III millennio a.C. ai nostri giorni: amore come passione, ma anche amore materno e, per contro, amore filiale, amore per la vita, per il lavoro, per la giustizia, per l’uguaglianza sociale.

La musica è l’altra grande area tematica sviluppata che vede la donna creatrice protagonista sia come performer in veste di esecutrice e di direttrice (ruolo che solo in questi ultimi anni vede la donna affermarsi), ma anche come compositrice. Nella storia si sa che troppo spesso le donne non potevano accedere alla pubblicazione delle proprie composizioni se non utilizzando uno pseudonimo e facendosi aiutare da un fratello o amico o parente; ancora oggi raramente si possono ascoltare opere musicali composte dal genio femminile, a partire da Barbara Strozzi, per passare da Anna Magdalena Bach, fino ad arrivare a Teresa De Rogatis e Sofija Gubajdulina.
La sezione musicale prevede anche l’esecuzione di brani di musica classica composti nell’epoca in cui è vissuto e ha operato Pietro Canonica. Il tema musicale, infatti, è particolarmente caro alla figura dello scultore/compositore, dedicatario del museo: artista plastico di fama mondiale per tutta la prima metà del ‘900, Canonica ha dedicato la sua vita anche alla composizione, sua più antica passione, rappresentando al Teatro dell’Opera di Roma alcune delle sue 5 opere liriche.

Pietro Canonica nella sua lunga carriera di scultore ha avuto l’opportunità di essere in contatto con tutti i personaggi più importanti della sua epoca, è stato in rapporti ottimi anche con alcune fra le attrici più in voga negli anni come Lyda Borelli, attrice teatrale e cinematografica diva del cinema muto. Nasce così la sezione del progetto dedicata alla creatività femminile e al Cinema, un piccolo e raccolto caffè letterario dedicato ad un personaggio particolarmente significativo che racconterà della sua esperienza e della passione e determinazione al femminile per il cinema.

Un luogo particolarmente intrigante del Museo Canonica è sicuramente lo Studio che conserva ancora lo stesso assetto del tempo in cui l’artista vi ha lavorato. Qui l’omaggio all’atto creativo femminile è suggestivo e legato all’arte della Danza, forma primaria di espressione per l’essere umano. Gloria Bandinelli, ispirandosi alla plasticità classica delle opere scultoree di Canonica, creerà  coreografie inedite ed esclusive che dialogheranno con lo spazio circostante. Unico riferimento sonoro sarà la “voce umana” del violoncello.

Il percorso artistico dell’Eterno Femminile si concluderà in giardino con il concerto Seasons of Love in cui l’Ensemble Vocale NotaSò interpreterà composizioni tangenziali fra la musica classica, propriamente detta, e la musica contemporanea. Un invito “leggero” a godere delle bellezze e delle armonie del creato, che pone la Donna ancora una volta come motore fecondo di arte e vita.

VAI AL PROGRAMMA

Ore 11.00, Sala espositiva 3: LA CREATIVITA’ FEMMINILE E LA POESIA  
La Cosa più Bella è ciò che si Ama
Lettura di poesie e componimenti femminili dal II millennio a.C. ad oggi
Voce recitante Giorgia Trasselli
Violoncello Marco Simonacci
Soprano Maela Nicoletti
Chitarra Carlo Curatolo
Ore 11.30,  Sala espositiva 3: LA CREATIVITA’ FEMMINILE E LA DANZA  
Donna Vaga Dea
Coreografie di Gloria Bandinelli
su musiche di Johann Sebastian Bach
Danza Ilaria de Blasis, Bianca Fowler, Marco Graziano
Violoncello Marco Simonacci
Ore 12.00,  Sala del Camino: LA CREATIVITA’ FEMMINILE ED IL CINEMA  
Incontro con Carlotta Natoli
Attrice protagonista di Film e Serie Tv di successo :”Tutti Pazzi per Amore“,  “Braccialetti Rossi
Introduce Jacqueline Zana Victor Responsabile cultura PS France
Moderatrice Marta Volterra
Ore 12.45,  Sala espositiva 3: LA CREATIVITA’ FEMMINILE  E LA  MUSICA  
Vita e Morte di Donna
Concerto: Frauenliebe und leben
Testi di Adelbert von Chamisso  –  Musica di Robert Schumann
Soprano Maura Menghini
Pianoforte Marco Scolastra
Ore 14.00,  Piano superiore: Collezione Fotografica di Pietro Canonica
Visita guidata a cura di Carla Scicchitano
Ingresso su prenotazione
Ore 14.45,  Sala del Camino:  Siete canciones populares españolas 
dedicate da Manuel de Falla a Madame Ida Godebska
Soprano Maela Nicoletti
Chitarra Carlo Curatolo
Ore 15.30,  Chiostro:  Seasons of Love 
Jazz, Latin & Pop Music
Ensemble Vocale Femminile Nota Sò
Marta Alunni Pini, direttore

SCARICA LA LOCANDINA

Dove siamo
Sto caricando la mappa ....

Data: 08/03/2015
Ora: 11:00 am - 4:30 pm
Luogo: Museo Pietro Canonica