Home » Docenti » Carolina Pace, Flauto

Carolina Pace, Flauto

PaceCarolina Pace ha iniziato a suonare il flauto dolce da bambina sotto la guida di P.Meloni a Roma. Dopo la maturità classica ha studiato a Basilea presso la Schola Cantorum Basiliensis nella classe di Kathrin Bopp, diplomandosi nel 2003 in flauto dolce.

Nel 2005 ha fondato insieme al liutista Michele Carreca l´ensemble La Selva con il quale  svolge attività concertistica in Italia e all’estero e con il quale ha prodotto diversi repertori su commissione di importanti istituzioni quali la Alte Pinakothek e l’Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera, il Max Planck Institut-Bibliotheca Hertziana di Roma, la Fundaciò La Caixa a Madrid, lo Staedel Museum di Frankfurt am Main.Ha collaborato inoltre con vari gruppi di musica antica tra cui La Simphonie du Marais (Hugo Reyne), Musica Perduta, orchestra laVerdi Barocca, tra gli altri.

Si è esibita come solista per “I Concerti del Quirinale di Radio 3”, Museo Nazionale di Palazzo Venezia, DAMS Università Roma Tre, “World Bach-Fest” a Firenze, Museo Internazionale della Musica di Bologna, “Concerti al Casinetto” a Parma, Piazza Verdi” (Radio 3) a Milano, il Centro italo-tedesco Villa Vigoni di Como, “Festival Antiqva” a Barcellona, “Sonidos en el Tiempo” a Toledo, l´Akademie der Wissenschaften di Magonza (Germania), Alte Pinakothek a Monaco (Germania), Herzog Anton Ulrich Museum Braunschweig, “Ia Mostra internacional de musica antiga de Curitiba” (Paranà, Brasile), “Festival International de musique andalouse et des musiques anciennes” ad Algeri (Algeria), centro culturale Midrash a Rio de Janeiro (Brasile).

È cofondatrice insieme a Marta Cascarano della Compagnia “La QuartaPesta” con cui realizza spettacoli di teatro di figura ispirati alla musica antica.

Ha inciso per Brilliant Classics, Classic Voice-Antiqua, Hatje Cantz, Ipsar, Urania Records e ha suonato in diretta per Rai Radio Tre e Radio Vaticana. Insegna flauto dolce e ha tenuto corsi per il Conservatorio Reale di Copenhagen (Danimarca) e per la Universidade Federal do Estado do Rio de Janeiro (Brasile).