Home » concerti » THERE WAS A CHILD

THERE WAS A CHILD

life

   I BERLINER PHILARMONIKER e I CORI DELLA CIVICA SCUOLA DELLE ARTI

     in concerto il 12 maggio a Berlino

   2019-05-15_072008

E’ programmato per il 12 maggio 2019 il concerto “There Was a Child” presso la Philarmonie, una delle sale da concerto più famose del mondo, che vedrà protagonisti 600 ragazzi provenienti da tutta l’Europa e l’Orchestra dei Berliner Philarmoniker diretti per l’occasione dal Maestro Simon Halsey.

Il progetto rientra nel programma LIFE dei Berliner Philarmoniker.

I Berliner Philarmoniker hanno selezionato il Coro Giovanile RomEnsemble e il Coro di Voci Bianche della Civica Scuola delle Arti di Roma, diretti dal Maestro Annalisa Pellegrini, come unici rappresentanti dell’Italia.

La Civica Scuola delle Arti, Accademia di Musica del Municipio Roma II, fondata dall’Associazione Fabrica Harmonica e il cui Direttore Didattico è il M° Stefano Palamidessi, condivide pienamente la mission educativa della musica sostenuta nel programma LIFE.

Attiva da oltre 10 anni su tutto il territorio nazionale, gemellata con il Conservatoire Ravel di Parigi e convenzionata con il Conservatorio S.Cecilia di Roma, la Civica Scuola delle Arti concretizza quotidianamente nella propria programmazione attività di sostegno e diffusione della musica: per questo ha con entusiasmo accettato l’invito dei Berliner Philharmoniker per essere parte attiva di “There Was a Child”, un grande progetto artistico-educativo di respiro internazionale che sarà anche trasmesso in live streaming sul canale Digital Concert Hall dei Berliner.

Le formazioni corali della Civica Scuola delle Arti, fondate e dirette dal M° Annalisa Pellegrini, composte di oltre 70 studenti di musica e giovani  professionisti dai 7 ai 26 anni, vantano ormai una storia decennale di successi e tournée in Inghilterra, Austria, Italia e Francia. Il Coro di Voci Bianche è già stato protagonista di prime esecuzioni mondiali come l’opera “Chip and His Dog” di Giancarlo Menotti a conclusione dell’Anno Menottiano, l’oratorio “Italique” composto da F. Laurent per Les Jours de France A Rome in collaborazione con l’Ambasciata di Francia, il poema sinfonico “Il Principe e la Rosa” di A.Bruzzese per la Semaine Culturelle Italienne del 13 me Arrondissement a Parigi.

Il Coro Giovanile RomEnsemble annovera anche collaborazioni con i Cantori della Cappella Musicale Pontificia Sistina, con la Soprano Emma Kirkby, con l’artista tedesca Dillon per il tour “The Silence Kiss” con cui si è esibito al Parco della Musica di Roma, è stato protagonista del tour TU ES PETRUS in Francia (ospite del Conservatoire Ravel) ed Italia per il Festival Federico Cesi – Musica Urbis incentrato sull’esecuzione di brani inediti di Jommelli, Boroni e Costanzi, composti nel ‘700 romano per la Cappella Giulia. Ultimamente la formazione è stata impegnata nella prima esecuzione a 300 anni dalla composizione de “Il Martirio di San Terenziano”, Sacra Rappresentazione inedita di Antonio Caldara.

berlino2

Il progetto “There Was a Child” rientra nell’ambito del programma LIFE dei Berliner Philarmoniker pensato per diffondere la cultura del Canto Corale anche presso i giovani. Tredici cori sono stati scelti in tutta l’Europa per partecipare al progetto, tra cui l’Universitätschor Dresden/Germany, il Cor de Noies, Barcelona, e il Gloucester Cathedrale Choir, Gloucester UK. Uniche formazioni selezionate per l’Italia sono stati il Coro Giovanile RomEnsemble ed il Coro di Voci Bianche della Civica Scuola delle Arti di Roma.

“There Was a Child” è un oratorio moderno composto da Jonathan Dove come omaggio al figlio di una famiglia di amici del compositore che morì prematuramente all’età di 19 anni in un tragico incidente in Thailandia. Il lavoro rievoca una giovane vita umana in modo potente, caldo e colorato attraverso le parole di alcuni tra i maggiori poeti inglesi di varie epoche ed è una attualizzazione in stile moderno delle liriche più famose di William Wordsworth, John Keats, Emily Dickinson, W.J. Turner, per citarne alcuni. L’oratorio è scritto per soprano e tenore solisti, Coro Giovanile Polifonico, Coro di Voci Bianche e grande Orchestra. Solisti saranno il soprano canadese Kate Royal ed il tenore inglese Toby Spence. In contemporanea sarà attiva una video-installazione con proiezioni che la regista Anna Henckel-Donnersmack ha appositamente sviluppato per l’evento.

Il concerto si terrà nella Große Saal della Philarmonie di Berlino e vuole essere un modo per poter rendere la musica accessibile a quante più persone possibile, rivolgendosi ad un pubblico di tutte le età e background sociali e culturali diversi, incoraggiando un impegno artistico attivo con la musica.

Il programma di formazione LIFE dei Berliner Philharmoniker è stato avviato da Sir Simon Rattle e sostenuto finanziariamente sin dalla sua creazione nel 2002 da Deutsche Bank.

Il programma era ed è ancora qualcosa vicino al cuore di Sir Rattle e alla sua ferma convinzione che la Musica dovrebbe essere accessibile a tutte le nazionalità e gruppi etnici. L’apprendimento della musica dovrebbe avere un impatto su tutti i settori sociali e culturali della società e avvicinare persone di diverse fasce di  età, diverse abilità e talenti.

L’educazione musicale è quasi un paradosso: è un investimento nelle persone e nelle loro potenzialità, ma senza l’aspettativa di guadagni quantificabili. Per dirla con le parole di Sir Simon Rattle: “Per me, la cosa più importante che la musica può fare è avvicinare le persone“. (Sir Simon Rattle, 2002)

COMUNICATO STAMPA

VAI ALLA RASSEGNA FOTOGRAFICA

CONTATTI Annalisa Pellegrini mobile 347.9171537 fabricaharmonica@gmail.com www.civicascuoladellearti.com