Home » MI VEDO IN FILA SUI SASSI

MI VEDO IN FILA SUI SASSI

MI VEDO IN FILA SUI SASSI ...
la Giornata della Memoria

Racconto in musica per Soli, Coro, Orchestra e Voci Recitanti

 “Mi vedo in fila sui sassi”: un’esecuzione polifonica, un canto recitato a più voci che narra il destino dei bambini durante la tragedia dell’Olocausto.  

Lo spettacolo, nato da un laboratorio di drammaturgia e musica realizzato presso l’ I. C. San Francesco di Anguillara Sabazia, ripercorre gli eventi storici che in Italia condussero alle deportazioni di massa verso i campi di sterminio. In particolare, attraverso la rappresentazione delle testimonianze di Memo Bemporad e Liliana Segre, viene affrontato il dramma delle leggi razziali e dell’esclusione dei bambini dalle scuole. Il tragico rapporto tra il lager e il mondo dell’infanzia viene indagato quindi attraverso il racconto del ghetto di Terezìn dove musicisti come Ilse Weber usarono la loro arte per alleviare le sofferenze dei bambini concentrati nel campo. Wiegala, la ninna nanna composta nel ghetto di Terezìn, diventerà il canto che accompagnerà i deportati nelle camere a gas di Auschwitz la cui liberazione viene narrata attraverso la tragica testimonianza di Primo Levi.

Lo spettacolo prevede, oltre a momenti narrativi, drammaturgici e musicali, anche il supporto di materiali audiovisivi tesi a rafforzare e a documentare le diverse fasi del racconto.

L’orchestra giovanile è composta da ragazzi che frequentano le scuole secondarie inferiori e superiori. Le musiche eseguite e cantate dal vivo sono state arrangiate ed orchestrate dal M° Luca Mancini.

L’informazione è conoscenza e la conoscenza è cultura, fondamentale è riuscire a trasmettere valori e ricordi affinché la cultura dei nostri giovani formi adulti consapevoli e la musica può aiutare i giovani a conoscere e rivivere le radici della nostra storia.

“Mi vedo in fila sui sassi”è rivolto principalmente ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado e  si inserisce nelle manifestazioni relative alla Giornata della Memoria, istituita dal MIUR.

drammaturgia e
regia teatrale

Nicola Napolitano

voci recitanti:

Aurelia Dorosin, Silvia Guido, Giovanni Lazzara, Kyra Francina Maranan, Martina Piccinno

voce solista: Laura Testa

CORO PUERI CANTORES ROMENSEMBLE

maestro di coro

Annalisa Pellegrini

ORCHESTRA GIOVANILE CSA

direttore

Luca Mancini

LOCANDINE

Domenica 26 gennaio 2020 ore 18.00
Auditorium dell’Ara Pacis
Via di Ripetta 190, Roma

INGRESSO SU INVITO

Mercoledi 29 gennaio 2020 ore 17.00
Istituto San Giuseppe Calasanzio
Auditorium Padre Pusino
Viale Cortina d’Ampezzo 274, Roma

INGRESSO LIBERO
con prenotazione obbligatoria
  
(
393 9145351 – 06 97271671) fabricaharmonica@gmail.com

Il progetto organizzato dall'Associazione Musicale Fabrica Harmonica e dalla Civica Scuola delle Arti fa parte di MEMORIA genera FUTURO un programma di appuntamenti coordinato da Roma Capitale in occasione del Giorno della Memoria 2020.

Promosso da:
Municipio Roma I Centro
Roma Musei in Comune – Museo dell’Ara Pacis
Servizi Museali Zetema progetto cultura

In collaborazione con:
Istituto San Giuseppe Calasanzio